DSC_1792-ok-rid

EVOLUZIONE ARTISTICA

L’artista Mauro Bonaventura si distingue nel panorama delle sculture in vetro di Murano, per la sua abilità nell’utilizzare la tecnica dell’arte veneziana del vetro modellato al lume. La sua produzione artistica si evolve attraverso un percorso che parte dalla sfida tecnica con la materia vetro e prosegue con tratti di introspezione, dando luogo a sculture in vetro, che rappresentano l’essere umano alle prese con le sue sfide quotidiane, che caratterizzano l’esistenza stessa, il successo personale e l’accettazione sociale.

La sua spinta artistica nasce appunto dalla volontà di superare i limiti tecnici e dimensionali della lavorazione del vetro al lume ritenuta fin prima secondaria e meno importante della lavorazione del vetro di fornace , che inizialmente sembrava restrittiva, con l’obiettivo  di creare di sculture di grandi dimensioni. Questa sfida quotidiana con il vetro di Murano diventa un tratto distintivo della sua arte, alimentata costantemente dall’ambizione di superare i limiti fisici della materia stessa.

GABBIA

Nella fase creativa primordiale lo scultore veneziano Mauro Bonaventura rappresenta questa sfida attraverso il concetto della “Gabbia”, simboleggiata dalla sfera di  filamenti di vetro di Murano intrecciati, che protegge e al tempo stesso imprigiona l’essere umano.

FUGA DALLA GABBIA

Nella fase successiva, l’artista veneziano manifesta il suo estro creativo attraverso una consapevolezza più profonda dei limiti  esistenziali dell’individuo e della necessità di superarli. In questa fase introspettiva Mauro Bonaventura rappresenta la visione del mondo e dell’umanità, con composizioni scultoree composte da di moduli intrecciati tra loro, per costruire vere e proprie opere d’arte.

Questo percorso artistico rispecchia la crescita personale dello scultore veneziano Mauro Bonaventura, realizzando opere d’arte che comunicano la sfida e l’ambizione dell’artista nel tentativo di superare non solo i limiti tecnici della materia vetro ma anche i limiti di ciascun uomo, che caratterizzano l’eterna “gabbia” dell’esistenza.

Espressione di tale fase di “Fuga dalla Gabbia” sono le sculture in vetro di Murano che rappresentano l’essere umano  intrecciato con gli altri uomini, con le opere della serie “Oneonone”. Le sculture in vetro di questa periodo rappresentano gli esseri umani intrecciati tra loro, che lottando o all’opposto  si sostengono a vicenda, danno origine a composizioni definite “ruota”; “wall”; “carosello” e “torre”.

In questa fase rientrano anche le sculture in vetro definite intitolate”Sinapsi”, rappresentative della psiche umana, che con le proprie ansie e paure costituisce il vero limite da superare dell’uomo.

VOLO

Nell’ultima fase l’ essere umano  viene rappresentato finalmente libero, nello spiccare il volo o comunque fuori dalla “gabbia”. Di questo periodo sono le sculture di vetro che rappresentano l’uomo ad altezza naturale.

Image module
Image module
Image module

Contatta l’artista